BANCHE DEL TEMPO UNA NUOVA STAGIONE

BANCHE DEL TEMPO, PARTE DA ROMA LA NUOVA STAGIONE: “NOI ANTIDOTO ALL’EGOISMO” (1)

 

 

(9Colonne) == di Marina Greco ==
Roma, 23 mar – Far fronte alla crisi economica, certo. Ma anche essere “un antidoto contro l’egoismo e l’individualismo. Un luogo in cui si impara a superare le barriere culturali, a mettersi di fronte all’altro e a chiedere aiuto. Uno spazio in cui produrre cultura ed apertura verso il diverso attraverso l’autopromozione. Un modo per non sentirsi più soli e rispondere al bisogno di sentirsi parte di una comunità e di una comunità che ti ascolta”. Marialuisa Petrucci, presidente onoraria dell’Associazione delle Banche del Tempo e storica “pasionaria” del coordinamento delle banche del tempo romane, ci introduce così in un momento importante per il futuro di questo mondo in Italia. Le banche del tempo italiane – libere associazioni tra cittadini che si auto-organizzano e si scambiano tempo per aiutarsi soprattutto nelle piccole necessità quotidiane, luoghi di libero scambio di attività, servizi e saperi (da una riparazione del rubinetto a portare il cane del vicino a spasso, dalle lezione di inglese ad una consulenza legale) – celebrano il decennale della nascita della loro associazione nazionale. E lo fanno in Campidoglio che vide protagonista una storica figura del femminismo italiano, Mariella Gramaglia, che nella giunta Rutelli e poi Veltroni sostenne le banche del tempo romane (da “levatrice” come diceva lei stessa), permettendo loro di farsi testa di ponte, nel 2017, per la nascita della loro associazione nazionale.
L’Associazione Nazionale Banche del Tempo nacque, all’epoca, forte tuttavia di una esperienza ultraventennale: dalla prima banca del tempo nata nel 1995 a…(SEGUE)

 

Banche del Tempo una nuova stagione